Cirò Rosso

Categoria di vino: 
DOC (DOP)
Category: 
Special: 
No
Tipo: 
Red
Tipo: 
rosso maturo
Regione: 
Calabria
Province: 
Crotone

Il Cirò Rosso è senza dubbio il vino calabrese più conosciuto.Il nome deriva dal comune principale in cui viene prodotto, in provincia di Crotone, nella parte orientale della regione che si affaccia sul Mar Ionio.  Le origini di questo antico vino risalgono ai Greci, che nell’VIII secolo a.C. fondarono su queste  coste fertili la colonia di Cremissa, dove sorgeva un tempio dedicato al dio del vino Bacco. Krimisa era il nome del vino prodotto in questa zona allora dai Greci, diretto antenato del Cirò. La leggenda vuole che questo fosse il vino che veniva offerto in dono ai vincitori delle Olimpiadi, e questa stessa tradizione è stata recuperata nelle Olimpiadi del 1968 in Messico, quando a tutti gli atleti è stato offerto il Cirò come vino ufficiale.

Il territorio è una pianura stretta tra il mare e l’altopiano della Sila, una montagna dall’aspetto alpino. Il terreno prevalentemente argilloso e il clima mediterraneo con buone escursioni termiche sono condizioni molto favorevoli che fanno di questa zona la più vocata della Calabria per la produzione di vino.La gastronomia nell’interno della regione deriva soprattutto dai prodotti agricoli e dall’allevamento. Troviamo qui alcuni dei migliori ortaggi del paese, come peperoni, pomodori, melanzane e le famose Cipolle Rosse di Tropea Calabria Igp. Immancabile in tutta la regione è il peperoncino, vero e proprio culto della cucina calabrese, con cui vengono insaporiti diversi salumi come il Capocollo di Calabria Dop e la famosa spalmabile ‘nduja. Ottimi anche i formaggi di questa zona come il Caciocavallo Silano Dop, abbinamento perfetto per il Cirò Rosso.

Il vitigno principalmente usato per questo vino è il gaglioppo, probabilmente di origine greca anch’esso. Il colore del Cirò Rosso è un rosso rubino intenso, tendente al granato o all’aranciato con l’invecchiamento. I profumi di buona intensità sono disposti su note di frutti scuri maturi e speziatura di pepe e liquirizia. Il sapore è caldo, asciutto, sapido e molto morbido, tendenzialmente poco tannico. A seconda della sua maturazione può essere un vino anche molto strutturato.

Gli abbinamenti migliori sono con carni saporite come il capretto al forno e con formaggi stagionati e salumi piccanti.