Barbera d'Alba

Categoria di vino: 
DOC (DOP)
Category: 
Special: 
Yes
Tipo: 
Red
Tipo: 
rosso maturo
Regione: 
Piemonte
Province: 
Cuneo

La Barbera è uno dei vini simbolo del Piemonte e tradizionalmente il suo nome è indicato dai contadini al femminile, forse per paragonarlo ad una bella donna che rende felici gli uomini. L’omonimo vitigno è, tra quelli a bacca rossa, il più diffuso nella regione. Le sue origini, meno antiche di altri vitigni diffusi in Piemonte, sembrano risalire al 1700 nella zona del Monferrato. A partire dal 1800 circa, quando fu riconosciuto come un vitigno molto produttivo e robusto, la sua diffusione è stata inarrestabile. Per troppo tempo considerato solo come il vino rustico del contadino, aggressivo e privo di personalità, negli ultimi anni ha visto una grande rinascita qualitativa grazie alla maggior cura in vigna e in cantina.

La Barbera d’Alba è probabilmente la più pregiata tra le Barbera piemontesi. Prodotta nelle Langhe in provincia di Cuneo, la terra dell’alta enogastronomia ricca di grandi vini come il Barolo Docg, dei tartufi bianchidei tanti formaggi Dop come CastelmagnoMurazzanoMascheraBra  e ancora del prosciutto Crudo di Cuneo Dop.E’ un vino importante, dal colore profondo rosso rubino e dai profumi intensi ed ampi di frutta di bosco e ciliegia con note speziate di vaniglia e pepe verde. Al palato è asciutto e caldo, morbido e strutturato, con un ottimo equilibrio gustativo dato dal giusto grado di acidità e dai dolci tannini. La Barbera d’Alba prodotta nella parte destra del fiume Tanaro è quella che richiede un affinamento più lungo e assume un carattere più austero rispetto a quella prodotta nella parte sinistra del fiume, nella zona del Roero.

La Barbera d’Alba più giovane si abbina molto bene ai primi piatti ricchi come lasagne e cannelloni al ragù. Se più matura l’accostamento più adatto è con carni alla griglia, selvaggina, formaggi stagionati e tartufo.