Aleatico di Gradoli

Categoria di vino: 
DOC (DOP)
Category: 
Special: 
No
Tipo: 
Dessert wine
Tipo: 
dessert rosso o liquoroso
Regione: 
Lazio
Province: 
Viterbo

L’Aleatico di Gradoli è una dolce rarità a molti sconosciuta, che esprime nella sua migliore versione di vino liquoroso una tale aromatica personalità da poter essere paragonato addirittura al Porto. Viene prodotto esclusivamente nel comune di Gradoli e in alcuni comuni vicini, nella parte nord della provincia di Viterbo, tra le colline di tufo dei Monti Volsini che si affacciano sul lago di Bolsena, splendida meta turistica estiva. Le origini dell’uva aleatico sono antiche, contese tra gli Etruschi e i Greci, ma una leggenda lega questo vitigno a un diavolo che terrorizzava gli abitanti di Gradoli i quali non riuscivano in nessun modo a liberarsene. Un giorno il demonio, trovò un leone che dormiva nella sua grotta. Tentò di cacciarlo via ma il leone riuscì a sconfiggerlo e il demonio sprofondò nell'Inferno. Il suo bastone però rimase conficcato nel terreno e il giorno seguente sul bastone era cresciuta una vite, la vite dell'Aleatico. Per riconoscenza gli abitanti di Gradoli misero nel loro stemma proprio il leone e il bastone con la vite.

L’Aleatico di Gradoli è un vino molto consistente di un rosso rubino molto scuro. I profumi sono intensi e aromatici di rosa canina e viola, frutta rossa e confettura di more. Al palato è un dolce nettare, morbido, caldo e avvolgente, equilibrato da una buona acidità. Di grande qualità soprattutto la versione Riserva, che matura 2 anni in botte e uno in bottiglia. E’ un vino da meditazione o da abbinare a dolci e biscotti secchi, alle pasta di mandorle e alla pizza dolce di Pasqua. Da provare con i dolci a base di nocciole e castagne, tipiche della zona, magari con una crema al cioccolato.