Prosciutto di Carpegna DOP

Category: 
DOP (PDO)
Regione: 
Marche
Province: 
Pesaro-Urbino

Il Prosciutto di Carpegna DOP viene preparato nel mezzo della una natura incontaminata che circonda l’antico borgo di Carpegna. Questo comune si trova nell’entroterra delle Marche, a Ovest della splendida Urbino, in un’area da sempre priva di insediamenti industriali coperta di pascoli e foreste di conifere e latifoglie. Sono le ghiande e le altre piante selvatiche che rendono speciale il prosciutto dei suini cresciuti allo stato brado in queste zone.

Le prime testimonianze sulla produzione dei prosciutti nella zona risalgono agli inizi del 1400; il conte Guidantonio di Urbino emise un atto dove ordinava di vendere gli animali e le carni salate solo il lunedì nel mercato di Montecerignone. Il sale, elemento centrale nella produzione dei prosciutti, era considerato tanto importante nella zona che, quando nella seconda metà del 1400 vennero vendute delle saline della zona alla Repubblica di Venezia, venne mantenuto il diritto per la contea di Carpegna di utilizzare il sale.

Il prosciutto di Carpegna DOP viene prodotto a partire da cosce di maiale di almeno 20Kg; queste vengono pressate per mandar via il sangue residuo, ricoperte di sale grosso e lasciate a tirar fuori liquidi per tre settimane. Dopo questo periodo i prosciutti vengono lavati, pepati e messi a stagionare. Il sapore che ne risulta è dolce e delicato. È possibile trovarne anche una versione particolarmente profumata, la Ghianda, che viene aromatizzata appositamente con delle spezie.

Questo prosciutto può essere gustato crudo, tagliato a macchina o a mano, oppure come condimento di molti piatti diversi come pasta, zuppe, crespelle fino ad arrivare al classico abbinamento col melone.

Sector: 
Meat preparations