Grana Padano DOP

Grana Padano DOP
Category: 
DOP (PDO)
Regione: 
Emilia Romagna, Lombardia, Piemonte, Trentino Alto Adige, Veneto
Province: 
Alessandria, Asti, Cuneo, Novara, Torino, Vercelli, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Mantova, Milano, Pavia, Sondrio, Varese, Trento, Padova, Treviso, Venezia, Verona, Vicenza, Bologna, Ferrara, Forlì, Piacenza, Ravenna, Bolzano

Il Grana Padano DOP è un celebre formaggio a pasta dura prodotto nelle regioni settentrionali del centro Italia. Gran parte dell’area di produzione coincide con la pianura padana, un’area fertilissima, ricca d’acqua e un microclima ottimale per la crescita di foraggi; queste caratteristiche hanno da sempre favorito l’allevamento di bovini e la conseguente produzione di latte.

Dalle fonti storiche sembra probabile che sia stata proprio la grande disponibilità di latte a spingere i monaci, intorno all’anno 1000, a trovare un modo per conservare le eccedenze di latte. Le tracce di un formaggio denominato Grana risalgono al XII secolo e fanno riferimento a un prodotto della lavorazione del latte a pasta dura e granulosa. In poco tempo, grazie anche all’apprezzamento incontrato dalla popolazione, la produzione aumentò notevolmente. La grande capacità di conservazione ne favorì poi anche il commercio rendendolo così un prodotto ampiamente apprezzato e conosciuto. Oggi il Grana Padano DOP è uno dei formaggi più noti in Italia e nel Mondo.

La produzione di questo formaggio viene eseguita in modo tradizionale ed è molto rigida e rigorosa nei controlli; dopo otto mesi nella forma viene controllato dagli esperti e, solo se rispetta dei particolari requisiti di qualità, viene apposto il caratteristico marchio a fuoco. Per essere messo in vendita, il Grana Padano DOP devono comunque passare almeno nove mesi dalla produzione.

Chiunque sia stato in Italia avrà avuto modo di grattugiare il formaggio Grana Padano DOP sopra la pasta per arricchirne ulteriormente il sapore. Può poi essere usato in cucina come ingrediente di innumerevoli piatti, ma può essere anche gustato crudo come aperitivo o a fine pasto. Si accompagna bene a vini rossi, bianchi e spumanti.

Sector: 
Cheese